AREA CIVIL LAW - LA REALTA' E IL LIMITE DELLA NORMA- LEGGEPRATICA

      L E G G E P R A T I C A
Vai ai contenuti

Menu principale:

DIRITTO

L'area del civil law si identifica in tutti quegli ordinamenti che trovano il fondamento nel diritto romano e nel successivo ius commune diffusosi nel basso medioevo.

I sistemi di civil law si sono sviluppati nell'Europa continentale a partire dal diritto romano-giustinianeo, ed in moltissimi stati del pianeta

Nella foto allegata i paesi di civil law sono indicati in grigio.

In premessa, diremo che lo sviluppo del sistema poggia su due periodi: il primo che va dal XIII secolo al XVIII caratterizzato dalla rinascita degli studi del  Diritto romano   nelle Università e dominati dall'influsso  della dottrina;  il secondo , che va dal XIX secolo  agli studi contemporanei, nel quale si realizza l'opera di codificazione del diritto, tratto saliente del sistema romano-germanico

Quindi, tratteremo, in prospettiva comparatistica,  istituti principali del diritto nei vari paesi di derivazione romano-germanica.


..............................................


Inizieremo ad esaminare la responsabilità civile nel nostro ordinamento accostandola ai sistemi civil law, come la Francia, la G
ermania.


La responsabilità civile detta anche extracontrattuale, perche fuori dal rapporto contrattuale, sorge in conseguenza del principio del neminen ledere  e comporta  l'obbligo del l risarcimento del danno.


Danno vita a detta responsabilità elementi  oggettivi ( comportamento commissivo o  omissivo, in rapporto di causalità con l'evento di danno ingiusto, cioè un danno che abbia leso un interesse mertevole di tutela secondo l'ordinamento)   e soggettivi          ( capacità di intendere e di volere del soggetto o imputabilità,  l'attribuzione del dolo o  della colpa)


Accanto alla regola generale della colpa, il cui onere probatorio spetta al danneggiato, sono previste  dal Codice e da leggi speciali una serie di ipotesi tipiche di resposnabilità nelle quali si prescinde dall'elemento soggettivo della colpa, ovvero nelle quali la colpa si presume ( responsabilità oggettiva) in capo al soggetto responsabile come conseguenza dell'esercizio di una attività pericolosa ( custodia di animali, custodia di cose, costruzione di edifici . In questi casi grava sul danneggiante l'onere di rovesciare la presunzione di colpevolezza per culpa in vigilando o in eligendo, al fine di dimostrare la sua non colpevolezza


Il sistema francese è imperniato sulla atipicità della della responsabilità civile e  ritiene sufficiente l'elemento soggettivo della colpa, intesa come imprudenza, negligenza, imperizia e inosservanza di norme. Una serie  di disposizioni particolari e tipiche attribuisce una responsabilità  a genitori, precettori, padroni, proprietari di animali o di edifici, scasturente una culpa attenuata ( culpa in vigilando o in eligendo) e affidata a presunzioni che il danneggiante ha l'onere di rovesciare. 


L'onere della prova spetta comunque al danneggiato, che è tuttavia notevolmente agevolato dalle presunzioni previste.


In definitiva, il codice francese afferma il principio che obbliga alla riparazione  l'imputabile di un qualsiasi fatto  che abbia causato un danno ad altri: al di fuori delle ipotesi tipiche è affidato alla giurisprudenza il compito di individuare gli ulteriori atti che danno luogo a responsabilità e le eventuale cause di giustificazione.


---------------------------------------------------


Il sitema tedesco individua bene gli iteressi tutelati posti dalla legge e dalla dottrina ( integrità fisica, salute, libertà, proprietà,reputazione)  per cui la ingiustizia del danno deve consistere in un atto  lesivo di tali interessi (azione illecita  tipizzata in un certo senso); l'elemento soggettivo sufficiente è la colpa.


Rispetto al modello francese e italiano, è molto meno accentuato il ricorso alle presunzioni per colpa oggettiva.


siti di article marketing
 
Torna ai contenuti | Torna al menu